Generazione Infanzia

domenica 21 ottobre ore 16
FAVOLE AL (VIDEO) TELEFONO

La Piccionaia – I Carrara
Drammaturgia e regia di Carlo Presotto e Titino Carrara
Con Carlo Presotto e Paola Rossi
Tele Racconto di Giacomo Verde
Tecnici Pietro Zordan e Luciano Lora

Due genitori girano l’Europa per lavoro e mandano ai figli ogni sera una piccola favola usando la webcam del computer. Sono favole brevi, per non spendere troppo in connessione, in cui i narratori si aiutano con piccoli oggetti, cartoline, biscotti e fiori, souvenir dei diversi luoghi che stanno visitando. Attraverso queste favole si snoda un rapporto delicato e fragile, in cui la distanza amplifica la necessità di scambiarsi esperienza ed affetto. Il progetto si ispira alla celebre raccolta di Gianni Rodari, costruendo un delicato mosaico disegnato secondo la grammatica della fantasia. Ma si tratta anche di un’occasione per vedere come le nuove tecnologie possono sottrarsi al “culto” degli iniziati, per funzionare semplicemente da strumenti per mettere in comune emozioni.

domenica 11 novembre ore 16
LA VERA STORIA DI SAN MARTINO

Racconto sui trampoli e Laboratorio-animazione per bambini
Di e con Isabella Moro e Fabio Pasiani
Produzione Danzastorie 2012

Tutti i bambini sanno chi è S. Martino, ma chi l’ha mai visto? E siete sicuri di conoscerne la Vera Storia? L’incontro comincia nel parco e poi prosegue in Teatro guidati da San Martino e dalla sua assistente: si alternano momenti di racconto a giochi di ritmo e di movimento in cui Martino invita i bambini ad immaginare di essere grandi cavalieri, poveri cristi al freddo oppure splendidi cavalli al galoppo. Il laboratorio prosegue tra ritmi di danze e improvvisazioni creative intervallate da indovinelli e storie legate alla tradizione della leggenda. “In sta casa ghe xe de tuto, del salame e del parsuto, del formagio piasentin viva viva San Martin!”

domenica 16 dicembre ore 16
STORIE SOTTO L’ALBERO

con Gaetano Ruocco Guadagno
Il libro con gli stivali

Un personaggio con una valigia piena di libri, ma chi è?
È un divoratore di storie, un lettore alla ricerca continua di piccole storie che possano stupire e divertire il piccolo pubblico.
Storie di animali, di avventure e coraggio!
Storie della tradizione popolare, raccontate tanti anni fa davanti al fuoco, nel periodo di Natale.

giovedì 17 gennaio ore 10
LE STORIE SI RACCONTANO, PER NON DIMENTICARE

Con Susi Danesin e Gaetano Ruocco Guadagno
Il libro con gli stivali

Due le testimonianze: al femminile, da Il Fumo di Birkenau di Liliana Millu, alcune tra le pagine più toccanti e meno note dell’universo concentrazionario; al maschile, da La partita d’addio, la storia di Matthias Sindelar, Il campione che non si piegò a Hitler, di Nello Governato. Entrambe le narrazioni vengono accompagnate da brevi racconti della tradizione ebraica tratti dalle opere di autori quali E. Lowenthal, T. S. Jelinek e da Moni Ovadia, con le piccole storie da lui raccolte tra umorismo, vita vissuta e rievocazione di un mondo ormai scomparso. L’insieme di questi testi vuole affrontare il tema della shoah come contrapposizione tra vita e morte, ricordando che quelle persone, pur piombate in un inferno, restarono aggrappate alla vita.

domenica 10 febbraio ore 16
E LUCE FU’

di e con Carla Marazzato e Olga Manganotti

Due clown donne si contendono il centro del palcoscenico. Giocano a mostrare e nascondere: nascondere i difetti e mostrare le qualità. Sono donne, ma sono clown, e con il loro approccio sincero, finiscono per mostrare proprio ciò che vorrebbero nascondere. La sincerità è il motore principale di questo spettacolo fatto di confronti, contrasti, tenerezze, amore. Con questa sincerità di presenza le due clown affrontano gli eventi e gli accidenti con risposte istintive e inaspettate, con una straordinaria carica di umanità. Gli spettatori vengono progressivamente trasportati all’interno di un mondo intimo e frizzante, mentre il ritmo aumenta in una progressione liberatoria, coinvolgente, denudante, tutta al femminile.